Tutti i nostri vitigni hanno un’impronta fortemente “territoriale”.

Ogni vite è coltivata nel territorio della Murgia, specialmente nelle città di Andria, nell’area sottostante il Castel del Monte, Canosa e Minervino Murge, e può godere di un clima temperato ad un’altitudine compresa tra i 250 ed i 400 metri sopra il livello del mare.

Scopri il nostro Vino Rosso

I rossi

Molto fruttati, con note che spaziano dalla ciliegia alla mela verde, rappresentano l’abbinamento ideale per primi e secondi di carne e formaggi stagionati.

Scopri il nostro Vino Bianco

I bianchi

Dal gusto fresco e fruttato, con note che spaziano dalla mela verde agli agrumi, rappresentano l’abbinamento ideale per antipasti e primi a base di pesce o come aperitivo.

Scopri il nostro Vino Rosato

I rosati

Rappresentano l’abbinamento ideale per formaggi poco stagionati e portate di mare.

Come nascono i nostri vini

La qualità eccellente ed il sapore raffinato dei vini di Agresti sono il risultato di un lavoro lungo ed attento

Ecco perché scegliamo di preservare le caratteristiche dei nostri prodotti con un packaging innovativo, in grado di conservarne a lungo proprietà e sapore, bicchiere dopo bicchiere.
Le cure rivolte alle nostre viti sono esperte e costanti: esse partono già in inverno, tra gennaio e febbraio, quando viene praticata la cosiddetta potatura di produzione.

Questa pratica consiste nel recidere alcuni rami della pianta, così da ottenere un limitato numero di “capi a frutto” e quindi grappoli di qualità più elevata.
Questa qualità, ricercata fin da principio, viene preservata attraverso l’attento monitoraggio degli agenti patogeni e dei parassiti che potrebbero attaccare la pianta.

Tra marzo ed aprile le viti vengono infatti sottoposte a trattamenti effettuati con prodotti rameici, al fine di contrastare preventivamente o debellare determinate patologie. In questo periodo vengono inoltre utilizzati confusori per ridurre la proliferazione dei parassiti e trappole per controllarne l’andamento.

A maggio avviene un’ulteriore selezione dei frutti, pratica essenziale per il mantenimento degli alti standard qualitativi dei nostri prodotti, attraverso la potatura dei germogli sterili.

I grappoli così selezionati, cresciuti ed aggrovigliatisi spontaneamente, vengono quindi liberati e districati da mani sapienti, così che possano ingrandirsi con maggior agio e ricevere in modo uniforme i trattamenti effettuati con l’atomizzatore.

Una delle patologie che si vuole evitare attraverso tutti questi trattamenti è l’oidio, malattia che provoca il blocco della crescita dell’acino ed il suo spaccamento.

Salvaguardare le viti dalle malattie e dai parassiti come facciamo noi di Agresti, significa tutelare l’unicità dei loro frutti, oltre che la loro qualità.

Per noi, infatti, è essenziale conservare gli aromi secondari caratteristici di ogni varietà, i quali, determinati dalle specificità della cultivar in questione e dalle caratteristiche della zona di coltivazione, determinano vini unici al mondo.

I nostri vini nascono in Puglia, nella campagna murgiana, dove l’enologia è praticata come un’arte e vissuta come una tradizione. Il loro sapore è tutt’uno con il territorio e con il suo sole, il quale rende queste tipologie di uva particolarmente dolci.

Noi di Agresti conosciamo e rispettiamo questa terra con tutte le sue peculiarità, per questo pratichiamo l’irrigazione di soccorso nella giusta misura, così da non alterare le caratteristiche enologiche dei nostri prodotti.

L’amore per i nostri vitigni e per i frutti che ci sanno donare consiste anche nel saper aspettare, per questo la raccolta dell’uva avviene solo in seguito ad un’attenta valutazione del grado di invaiatura e del grado brix.

La nostra uva, infatti, viene colta solo quando raggiunge la perfetta gradazione zuccherina, la quale differisce da varietà a varietà, così da mantenere un livello qualitativo alto e costante.

È questo e molto altro che si ottiene quando si sceglie la qualità dei nostri bag in box e dei nostri vini sfuso.

foto uva agresti vini